Corsi di liuteria Frudua
TORNA ALL'INDICE
Il sustain (durata della vibrazione di una corda) della chitarra elettrica, dipende principalmente dalla capacità del corpo e soprattutto del manico della chitarra elettrica, di non assorbire l'energia sviluppata dalla vibrazione della corda.

A livello di materiale il principio alla base di come il materiale di cui è costruito uno strumento ne influenza il timbro può essere enunciato come segue: più elevata la massa, più alto è il grado di ritenzione di energia e più elevata la durata (sustain) della nota.

In altre parole, tanto più è denso e rigido il materiale di cui è costruito uno strumento, specialmente il manico, tanto meno la vibrazione della corda verrà assorbita dal materiale (leggi strumento) stesso, più il picco di risonanza del legno si sposta oltre le frequenze di risonanza della corda lasciandola libera di vibrare senza interferire, il che si traduce in una più lunga vibrazione della nota.

Se la nota vibra liberamente e uniformemente noi abbiamo definizione e bilanciamento cioé un ottimo terreno sul quale costruire il nostro suono.

Il sustain può essere ridotto o incrementato da una serie pressochè infinita di fattori tra cui:

SPESSORE DEL MANICO
Più il manico è spesso, denso e rigido più a lungo è in grado di supportare la vibrazione della nota.

VICINANZA DEI PICKUP ALLE CORDE
Essendo i pickup calamite, se posizionati troppo vicino alle corde essi ne limiteranno la vibrazione, per questo è importante cercare un compromesso tra suono e vicinanza dei pickup alle corde specialmente con riferimento al pickup al manico che esercita attrazione dove la vibrazione della corda è più ampia.

COSTRUZIONE DEL MANICO
Si tende ad attribuire al metodo neck through un maggiore sustain della chitarra elettrica. Questo tipo di manico è costituito da vari legni incollati longitudinalmente tra loro ed è spesso anche rinforzato da barre in fibra di carbonio in quanto, non essendo sostituibile in caso di rottura, il manico deve essere più affidabile possibile.

Tutto questo, unito al fatto che la vibrazione della corda viaggia ININTERROTTA dalle corde al ponte, alza il picco di rinonanza dello strumento incrementando il sustain.

TIPO DI CORDE
Corde più grosse e perciò più tese sono caraterizzate da un maggiore sustain.



LUNGHEZZA DIAPASON (SCALA)
A parità di diametro della corda e di accordatura (pitch), più lunga è la scala, più tesa risulterà la corda e più lungo sarà il tempo di smorzamento della vibrazione. Importante: a parità di diametro della corda e di accordatura (pitch) e diapason, la porzione di corda oltre il capotasto e oltre il ponte NON influenza la tensione della corda ma influenza il modo in cui percepiamo la tensione nelle dita per esempio frettando le note o facendo un bending.



RIGIDITA' DELLA PALETTA
La paletta gioca un ruolo importante nella capacità che hanno le corde di mantenere la vibrazione. Più è rigido infatti il sistema manico/paletta più la paletta tenderà a restituire integra la vibrazione alle corde a vantaggio del sustain.della chitarra elettrica.
Se invece la paletta tende a flettere, essa assorbirà parte della vibrazione e il sustain ne risentirà.

Paletta rinforzata su Tuscany Rush.

INSTALLAZIONE DEI FRETS
Persino il modo in cui i tasti vengono montati può influire anche se minimamente sul sustain e sul suono di uno strumento. I tasti andrebbero infatti incollati nei relativi solchi per fare in modo che non si muovano, utilizzando colle epossidiche o resine le quali una volta solidificate garantiscono che gli spazi vuoti all'interno del solco siano riempiti da materiale solido che favorisce la diffusione delle onde sonore.

A sinistra solco per tasto di profondità corretta. A destra solchi troppo
profondi che indeboliscono la struttura del manico rendendolo
meno rigido e riducendo il sustain.


TIRAGGIO/RIGIDITA' DEL TRUSS ROD
Un fattore che il liutaio esperto cerca sempre di controllare nel costruire il manico è il rapporto tra la tensione del truss rod e la curvatura del manico.
Più il truss rod risulterà tirato per tenere il manico nella posizione ideale di minima concavità (con ovviamente il giusto margine di utilizzo) più rigido e meno flettente risulterà il manico stesso a vantaggio del sustain. Un manico che assume una curvatura appropriata con il truss rod lento non solo risulterà meno rigido a svantaggio del sustain ma vibrazioni interne del truss rod potrebbero interferire con la vibrazione del manico stesso e perciò inibire in qualche modo la vibrazione della corda.

GIUNTO MANICO/CORPO
Anche un giunto manico/corpo impreciso può contribuire a limitare il sustain se non appropriatamente realizzato. Nella realizzazione del neck joint oltre che all'abbinamento dei legni che compongono il manico e il corpo occorre far sì che la trasmissione del suono non sia ostacolata da vernice e che il manico all'interno della fresatura aderisca perfettamente da tutti i lati.

© 2010 Galeazzo Frudua. All rights reserved

Share |

TORNA ALL'INDICE