Corsi di liuteria Frudua



COME VIBRA LA CORDA


Quando una corda viene pizzicata e comincia a vibrare, l'interferenza creata dalla vibrazione nel campo magnetico del pickup causa dei cambiamenti nel flusso di energia che passa attraverso l'avvolgimento. L'energia passa così dalla chitarra all'amplificatore, da lì agli speaker ed infine al nostro orecchio divenendo suono.

Le corde vibrano come un'onda sinusoidale muovendosi in patterns praticamente infiniti chiamati parziali o armoniche.
Il suono che ne deriva dipende dal posizionamento dei pickup lungo il pattern di vibrazione della corda (diapason).

S I punti in cui le corde non si muovono sono denominati nodi e i punti in cui la corda vibra alla sua massima ampiezza sono definiti "antinodi".



Se suoniamo un Mi libero noteremo che la corda non si muove ai suoi estremi e che il massimo punto di vibrazione corrisponde alla sua metà. Questa nota è definita "tonica" o "fondamentale" ed è quella caratterizzata dal suono più grave e volume più elevato.

Ogni armonica parziale successiva è una suddivisione matematica progressiva della fondamentale (la fondamentale : 2, la fondamentale :3, e così via all'infinito).

La seconda armonica per esempio altro non è che la fondamentale divisa in due parti che corrisponde alla prima ottava, la quale ha un nodo al centro della corda (l'armonico che normalmente usiamo per accordare le ottave). I punti più udibili e di massima vibrazione di questa armonica (antinodi) sono posizionati, a loro volta, a metà strada tra i punti di ancoraggio della corda ed il nodo, cioè ad 1/4 and 3/4 della lunghezza totale della corda stessa.

La terza armonica divide la corda in 3 parti con nodi ad 1/3, 2/3 e così via all'infinito.

Le prime 5 armoniche.



È importante capire che il suono di quella corda non è dato SOLO dalla fondamentale, ma anche da tutte le successive armoniche parziali che vibrano contemporaneamente ad essa.


VIBRAZIONE DELLA CORDA E SUONO DEI PICKUP

A seconda del punto in cui lungo il diapason posizioneremo il pickup otterremo un suono diverso. Se per esempio posizioniamo il pickup verso il manico capteremo il suono caldo della fondamentale (che ha il suo antinodo al 12° tasto). Se posizioneremo il pickup verso il ponte capteremo il suono brillante delle armoniche parziali.

Ora sai perché Leo Fender inclinò il pickup della Telecaster e della Stratocaster leggermente verso il manico dal lato dei bassi.

Avrai notato che lo stesso strumento in mano a chitarristi o bassisti diversi suono diversamente. Questo fenomeno è dovuto in parte (soprattuto sul basso elettrico) a dove il chitarrista è abituato a pizzicare la corda, per cui a stimolare la fondamentale piuttosto che specifiche armoniche parziali.

Come insegnano i maestri costruttori di pianoforti, il punto migliore dove pizzicare la corda lungo la sua estensione (diapason) è tra un settimo e un sesto della sua lunghezza (più o meno dove è posizionato il pickup centrale della Stratocaster).

Questa posizione infatti offre il massimo compromesso tra il suono corposo della fondamentale e l'attacco unito alla brillantezza delle armoniche parziali.



 
YouTube Certified

Galeazzo Frudua

Liutaio e docente di liuteria dal 1988 ad oggi ha costruito circa 350 tra chitarre e bassi boutique il cui prezzo varia dai 2.900 ai 5.600 euro e riparato e customizzato migliaia strumenti di ogni tipo. Si avvalgono dei strumenti o dei suoi amplificatori artisti come Chick Corea, Peter Gabriel, Ennio Morricone, Vasco Rossi, etc. È proprietario di due canali youtube che totalizzano più di 26 milioni di visualizzazioni e quasi 100.000 iscritti dove insegna musica.

Corsi di liuteria Frudua

Copyright ©2019 Galeazzo Frudua. All Rights Reserved.