Corsi di liuteria Frudua
TORNA ALL'INDICE

Due sono le principali considerazioni da fare nel scegliere tra una tastiera a 22 o 24 tasti. Prima di tutto quanto la presenza di due tasti in più (il 23° ed il 24°) sia importante per il proprio stile musicale.

Secondariamente occorrerà considerare che la presenza di questi due tasti in più sposterà la posizione del pickup al manico e del pickup centrale leggermente più indietro verso il ponte e là dove una volta c'era il pickup al manico ora ci sarà il 24° tasto.

In termini di suono, l'aggiunta di due tasti ha un impatto sensibile sulla timbrica dello strumento, allontanandolo dalla sonorità originale di alcune delle chitarre più utilizzate come quasi tutte le Fender e le Gibson.



La decisione verte di conseguenza sulla priorità che si dà alla presenza di due tasti in più per l'esecuzione di fraseggi musicali che li richiedono e sull'importanza che ha per noi una sonorità di tipo "vintage". Normalmente si tratta di impostazioni mutualmente esclusive in quanto chi desidera suonare sul 24 tasto, normalmente è un solista e si ritrova ad utilizzare maggiormente il pickup al ponte che non è minimamente influenzato dal numero di tasti di cui è composta la tastiera.

Per quanto riguarda la facilità di accesso agli ultimi tasti, questo problema è ormai risolto su quasi tutte le chitarre ed i bassi di ultima generazione tramite l'utilizzo di speciali giunti manico/corpo (contoured neck joints) o tramite l'utilizzo di manici neck through body, tecnica costruttiva dove il manico si estende a formare la parte centrale del corpo permettendo una smussatura più ampia nel tacco e di conseguenza un buon accesso della mano suonante alle ultime posizioni.
22 tasti vs 24 tasti image
Il passaggio da 22 a 24 tasti.


© 2010 Galeazzo Frudua. All rights reserved


TORNA ALL'INDICE